Alquadrato analizza il gap tra i giovani e la comunicazione online delle Pubbliche Amministrazioni, una survey con Deloitte.

Alquadrato in collaborazione con Deloitte rende disponibile la survey 
sul rapporto tra i servizi informativi online della Pubblica Amministrazione e le giovani generazioni


Parte degli esiti di questa survey sono da ricondurre al questionario condotto online sulla piattaforma Survey Monkey e all’interno di Deloitte a ridosso dell’estate 2013.

L’innovazione tecnologica offre quotidianamente sempre maggiori opportunità di dialogo e confronto e strumenti avanzati, abbattendo virtualmente le barriere fisiche e spaziali, mentre il cittadino e la Pubblica Amministrazione sembrano, invece, allontanarsi per via di un’interazione sempre più complessa che molto spesso finisce per soffocare l’utente dei servizi pubblici: questo l’assunto che vuole indagare la survey, per offrire spunti di riflessione e possibili soluzioni. Lo scostamento tra giovani e PA si avverte tanto in termini di strategie e approcci alla comunicazione perseguiti dalla PA, quanto di canali e linguaggi adottati dalla cittadinanza, creando significative inefficienze, che afferiscono sicuramente alla dimensione tecnologica, ma altrettanto a quella culturale.

Per la Pubblica Amministrazione, instaurare un’interazione con il mondo giovanile, consumatore digitale per eccellenza, e programmare su tale target un percorso di crescita di medio-lungo periodo, può rappresentare un’opportunità unica, soprattutto guardando alle predictions dei più affermati analisti di settore, che delineano per il 2015 il fatidico sorpasso a livello globale del mobile sui classici personal computer.

In tale prospettiva, l’attuale gap che caratterizza la comunicazione della Pubblica Amministrazione può divenire cronico, moltiplicando gli effetti negativi delle inefficienze già ora significative. Per tale ragione abbiamo ritenuto essenziale avviare il presente percorso di analisi dei modelli di interazione tra PA e cittadini e valutare l’effettiva rispondenza tra l’offerta di servizi informativi online da parte delle Amministrazioni e i fabbisogni informativi del mondo giovanile, che sempre più nel web e nei social media cerca risposte per il proprio futuro. Per rispondere a tale domanda è parso, in particolare, essenziale focalizzarsi sull’articolazione dei portali informativi della PA e sulle loro potenzialità in termini di interattività e propensione social – mediante la valutazione comparata di oltre 300 portali istituzionali e tematici dei principali Enti Pubblici – e, allo stesso tempo, sulla percezione dei giovani in merito ai sistemi per l’informazione della PA, mediante la somministrazione di 1.633 questionari a giovani internauti, tra cui 681 professionisti di Deloitte under 35 che hanno aderito alla presente ricerca.

L’analisi ha confermato, come di seguito illustrato in dettaglio, il gap già esistente tra fabbisogni informativi e soluzioni offerte e le prospettive di ulteriore incremento di tale divario già nel breve termine, ma ha consentito, allo stesso tempo, di individuarne i fattori scatenanti e delineare le possibili soluzioni da intraprendere. 

La ricerca si è focalizzata, in particolare, sui seguenti aspetti:

     - Offerta: Rilevazione e analisi dell’articolazione dei servizi informativi online di oltre 300 Amministrazioni Pubbliche e dei canali utilizzati per raggiungere il cittadino.
     - Domanda: Rilevazione e analisi dei fabbisogni informativi di oltre 1.600 giovani under 35 e della loro percezione in merito ai servizi informativi offerti dalla PA.
     - Priorità di azione: Individuazione delle principali strategie per mettere a disposizione degli utenti servizi informativi maggiormente rispondenti alle loro esigenze.

 

SCARICA SURVEY PUBBLICA AMMINISTRAZIONE (PDF)

NEWS ARCHIVE